Pagine

17 aprile 2018

ANCHE LA STAGIONE DELLE ZUCCHE VOLGE AL DESIO....

Sì, mi sa che ormai siamo arrivati al termine della sua stagione...ormai sui banchi dei fruttivendoli se ne vedono davvero poche (evvupre mi piace un sacco e sono certa si potrebbero preparare una montagna di piatti estivi anche con questo ortaggio invernale!!!)
Gustatevi questi giro di spago ed alla prossima (sperando che nel frattempo il mal di testa che non mi molla se ne sia andato a quel paese!!!)
Gli ingrediendi sono quasi tutti q.b. perchè vanno a gusto!!!



LUPARA CON LA ZUCCA

Vale a dire:
300 gr di spaghetti
pancetta a cubetti q.b.
2 filetti di acciuga
olive taggiasche q.b.
zucca a cubetti q.b.
prezzemolo q.b.

Intanto che l’acqua bolle, mettete in una padella un goccio d’olio con i filetti di acciuga e la zucca a rosolare. Aggiungere la pancetta e continuare la cottura.
Tritare grossolanamente le olive che andrete ad aggiungere al condimento.
Cuocere gli spaghetti, scolarli, aggiungerli al condimenti, spolverare col prezzemolo tritato e servire.
Perfetto ci sarebbe stato anche del pecorino romano, ma ero senza…sarà per la prossima volta!!!

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



13 aprile 2018

BISCOTTI QUASI NASCONDINI E QUASI LIGHT

L'avevo comperata nella speranza che diventassi bravetta ed iniziassi a fare qualche dolcetto sostituendo lo zucchero con questa alternativa light....poi è rimasta là sul suo scaffale in dolce attesa...
In questi giorni sto cercando di rimettermi un po' in sesto (non che sia una motonave, ma meglio prevenire che curare alla mia età!!!)
Ma come si fa a rinunciare sempre al dolcetto?
beh per me è a dir poco impossibile....e poi non so perchè ma ogni volta che mi metto a "regime alimentare controllato" miparte l'estro dolciario!!! Per cui ho voglia di cucinar esolo dolci...e guardo gli altri mangiarli!!!
"Allora cara la mia stevia potresti darmi una mano te?"
"Ti prometto comunque che ne assaggio solo un paio, giusto per capire se sono commestibili!!!"
....
WOW!!!!
Mi sono piaciuti un sacco, anzi devo dire che tra i tanti biscotti che ho sfornato (la maggior parte non li ho mai postati, perchè escono dal forno e finiscono nella fornace (la mia pancia!!) questi sono tra i migliori (se non addirittura i migliori!!)
Non ho mai mangiato i "nascondini" della nota marca pubblicizzata una volta da Banderas (chissà che fine ha fatto Teresita!!), ma volevo provare a dargli quella forma, giusto per variare un po'!!!



BISCOTTI QUASI NASCONDINI E QUASI LIGHT
Vale a dire:
200 g di farina 00
15 g di stevia
30 g di amaretti *
scorza di 1 arancio edibile
1 uovo grande
latte q.b.
30 g di olio di semi
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

per la farcitura
100 g di cioccolato fondente
50 g di mandorle tritate

* se non avete gli amaretti potete aggiungere 30 g di farina e mettere un goccio di aroma all'amaretto (io ne ho un po' da finire, per cui cerco di metterli un po' di qua e un po' di là)


Io ho messo tutto nell'impastatrice, ma ovviamente si può fare anche a mano.
Tritare gli amaretti e metterli insieme alla farina, al lievito, la stevia ed la sale nell'impastatrice, aggiungere l'uovo, l'olio e la scorza d'arancia ed azionare.
Aggiungere un po' di latte finchè il composto non si unirà (non esagerate o vi diventerà troppo morbido l'impasto.
Avvolgere nella pellicola e mettere a riposare in frigorifero.
Intanto nel micro o a bagno maria scigliete il cioccolato. Aggiungere le amndorle tritate e mescolare il tutto per raffreddarlo fino a poterlo modellare.
A questo punto su un piatto o su carta forno formate dei cilindretti grossi 1,5 cm e fateli solidificare.
Sttendere l'impasto e ricavare delle strisce. Al centro di ogni striscia posizionar eun cilindretto ed avvolgere nell'impasto.
Con un coltello ben affilato tagliare i biscotti della misura che preferite (x i miei sono andata ad occhio).
Sistemarli sulla placca del forno foderata con carta forno ed infornare a forno preriscaldato 175-180° per 15-20 minuti.
Lasciare raffreddare prima di spazzolarli!!!!

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



10 aprile 2018

BUDINO AL CIOCCOLATO FONDENTE

Eccoci, come ogni anno dopo Pasqua bisogna escogitare un sistema per smaltire tutta la cioccolata delle uova!!!
E pensare che ogni volta parto con tutto il parentado a dire "mi raccomando un uovo è più che sufficiente..."...
...ma è un po' come parlare al vento di primavera!!!!
Per cui a😻😻(mici) vi rifilo una ricettina veloce, golosa e davvero cremosa....



BUDINO AL CIOCCOLATO FONDENTE

Vale a dire:
1 lt di latte fresco
150 gr di cioccolato fondente
150 gr di zucchero
40 gr di maizena
30 gr di farina 0

Mettere a scaldare il latte e quando inizia a bollire togliere dal fuoco ed inserire il cioccolato fondente a pezzettoni. Aspettare qualche minuto poi iniziare a mescolare con una frusta, fino a sciogliere tutto il cioccolato.
In una terrina a parte dove avrete mescolato gli altri ingredienti versare un paio di mestoli di latte col cioccolato per stemperare ed evitare che si formino grumi.
Versare poi tutto nel latte caldo e rimettere sul fuoco. Quando inizia a sobbollire aspettare altri 2 minuti. Mi raccomando sempre mescolando!!!!
Versare nelle singole coppette o in uno stampo unico più grande. Lasciare raffreddare e riporre in frigo almeno un paio d’ore prima di servire.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



3 aprile 2018

NON IL SOLITO RISOTTO IN BIANCO

Per questa ricetta dovrei iniziare dicendovi... "c'era una volta la Vivi, che viveva una stupenda storia d'amore con Nicola....", ma è troppo lunga da raccontare, per cui vi dirò solo che l'idea l'ho presa da un piatto di Nicola (bravissimo cuoco ed eccellente impiattatore). La Vivi mi ha detto solo cosa c'era dentro a quel risotto ed io, curiosa come una puzzola, mi sono subito lanciata a provare...
Da non credere...un successone!!!



RISOTTO TOPINAMBUR E BACCALA' MANTECATO
Vale a dire per 3 persone:
250 g di riso Carnaroli
radice di topinambur q.b.
baccalà mantecato q.b.
brodo vegetale q.b.
1 goccio d'olio
prezzemolo q.b.
Già leggendo gli ingredienti si capisce che è davvero semplice, è tutto al q.b., a vostro gusto!!!
Pulire la rdice di topinambur pelandolo e grattugiarlo a julienne (l'ho grattugiato perchè temevo che trovandosi i pezzi mio figlio non lo mangiasse!!)
Mettere in un tegame un goccio d'olio e versare il topinambur, passarlo per qualche minuto prima di inserire il riso e lasciarlo tostare.
Iniziare ora a versare il brodo e continuare fino a totale cottura del riso (circa 13-15 minuti dipende dal riso).
Un paio di minuti prima della fine togliere dal fuoco e mantecare con un po' di baccalà.
Una bella spolverata di prezzemolo tritato e servire.
Io ho impiattato con un paio di quenelle di baccalà mantecato che devo dire sono state molto gradite.
Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

27 marzo 2018

INSALATA BELGA AL GRATIN

E buongiorno....
Ormai anche Pasqua è alle porte ed io non ho preparato (e non ho in programma, o meglio non saprei dove trovare il tempo) nulla in tema!!!
Ma giuro non mi fascio la testa!!!
In più il mio regime alimentare è un po' ridotto, per cui meglio stare lontani dai grandi lievitati che poi fanno stralievitare anche me!!!

BELGA AL GRATIN
Vale a dire:
insalata belga
trito mix per gratin tutto ad occhio e gusto preparato con:
pane da bruschette
prezzemolo
olive taggiasche
noci
filetti di acciughe
1 pezzo di formaggio Gouda (formaggio olandese che adoro!!)

Nel mixer mettere tutti gli ingredienti per ottenere il trito per il gratin ed azionare fino a tritare tutto. Ovviamente ognuno potrà mettere quello che preferisce o che deve finire (ottimo come svuota cassetta dei formaggi!!!).
Lavare bene l’insalata belga, tagliarla a metà, salare leggermente e sopra mettere un po’ di trito mix prima di infornare con forno preriscaldato a 170° finchè le “barchette” non saranno belle gratinate.
Per me sono state davvero una bella e molto gradita sorpresa.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



21 marzo 2018

ANCHE L'ERA ZOPPOLOICA E' PASSATA

Sì...le ho fatte, anzi rifatte anch'io....ma mi ero dimenticata di pubblicarle qui (che fatica star dietro al blog, a facebook ed a instagram...non ho l'età!!!).
E vi dirò di più...ero incantata davanti al forno a guardare questi dischetti che crescevano in cottura, quasi incredula (nonostante non sia la prima volta ho sempre paura del flop!!!)
Ad ognuno la sua c'è a chi piace classica con l'amarena e chi invece alternativa...
Ma visto che l'era "zoppoloica" è passata cuccatevi la mia ricettuzza!!!




ZEPPOLE AL FORNO

Vale a dire:
150 g di acqua
100 g di burro
1 pizzico di sale
150 g di farina 00
4 uova grandi

Per farcire:
crema pasticcera (la mia ricetta è qui)
amarene Fabbri
fragole – Nutella
zucchero a velo

In un tegame mettere l’acqua con il burro ed il pizzico di sale. Quando inizia a sobbollire aggiungere in un sol colpo tutta la farina e con un mestolo di legno girare bene finchè l’impasto non si staccherà bene dalle pareti.
Togliere dal fuoco e mescolare ancora un po’ per farlo leggermente raffreddare.
Ora o a mano o con l’impastatrice iniziare ad inserire le uova una alla volta (la successiva solo quando la precedente è stata ben inserita.
Mettere il composto ottenuto in una sàc a poche con bocchetta a stellae su una teglia foderata con carta forno formare le zeppole (fare due cerchi uno sopra l’altro).
Cottura in forno ventilato a 200° per i primi 15 minuti poi abbassare 190° per 10 minuti.
Lasciare raffreddare nel forno leggermente aperto.
Farcire con la crema pasticcera e sopra mettere un’amarena per stare sul classico prima di spolverare con zucchero a velo….
Altrimenti farcire con una bella fragolona (al mercato ne ho comperate delle siciliane davvero buone!!!) un po’ di nutella e sempre una spolverata di zucchero a velo.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



13 marzo 2018

ROSE DEL DESERTO

Fa parte di quelle ricette che vedi sul web (grazie Clara) e subito partono le papille gustative, per cui bisogna mettersi all’opera.


ROSE DEL DESERTO CON ORZO E GOCCE DI CIOCCOLATO

Vale a dire:
300 g di farina 00
70 g di latte
3 cucchiai di orzo solubile)
50 g di burro temperatura ambiente
120 g di zucchero (lei 150 g)
1 uovo
1 bustina di lievito per dolci (lei 1/2)
80 g di gocce di cioccolato tenute in freezer
1 pizzico di sale
corn flakes – zucchero a velo q.b.

Nell’impastatrice (o in una ciotola) mettere la farina, lo zucchero ed il lievito ed il pizzico di sale.
In un bicchiere sciogliere nel latte l’orzo.
Azionare l’impastatrice ed inserire il burro, il latte con l’orzo sciolto e l’uovo.
Per ultimo inserire le gocce di cioccolato che avevate messo in freezer.
Con un cucchiaio formare delle palline, passarle nei corn flakes e posizionatele su una teglia foderata con carta forno e mettere a riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Preriscaldare il forno a 180°.
Infornare e cuocere i biscotti per 15-20 minuti.
Quando saranno freddi spolverare con zucchero a velo

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci





5 marzo 2018

ABBIAMO FORSE PERSO IL TRATTO...MA CI SIAMO STATI ANCHE NOI!!!


Lo so che ormai il carnevale è volato, ma ho un sacco di foto ancora da scaricare dalla macchina….
Il tempo passa e mi accorgo che faccio sempre più fatica a star dietro a tutto.
Questa ricetta nasce dalla voglia di mangiarmi un piatto di riso venere che mi piace molto, ma ha l’inghippo d’avere tempi di cottura luuuuunghi.
E così questa volta me ne ero preparata un po’ di più e con quello avanzato (perché lo sapete che non si deve mai buttare nulla!!!), mi sono preparata questo riso colorato, bello da vedere e comodo perché aiuta anche a finire tutti quegli avanzini che stazionano a volte nel frigorifero…e poi non servono bilance….
Quasi non è una ricetta, ma il risultato è comunque molto buono!!!



RISO VENERE ARLECCHINO

Vale a dire:
Riso venere lesso
Prosciutto cotto
Carote cotte (le mie erano saltate in padella con un po’ di curry alla fine)
1 uovo strapazzato
Ceci lessati
Piselli

Cucinare il riso come da indicazioni nella confezione.
A parte preparare tutti gli ingredienti taglindoli a cubetti e condire con un giro d’olio EVO.
Mescolare tutto assieme e servire.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



26 febbraio 2018

LA ROBY ED I SUOI FINOCCHI

In questi giorni persino l'insalata mi mettte freddo...cuocerei tutto in forno solo per aver la scusa di accenderlo!!!
Qualche tempo fa parlando con la segretaria in piscina di cucina, mi accenna a quasta pseudo ricetta...e secondo voi me la facevo sfuggire?
Corsa a casa l'ho provata una volta...divorata. Provata una secondo volta...divorata....
Beh dai allora la condividocon voi....velocissima e davvero saporita!!!!

 
 
I FINOCCHI DELLA ROBY
Vale a dire:
finocchi
olive taggiasche
pomodorini confit
cipolla essiccata
parmigiano grattugiato

Pulire bene i finocchi e tagliarli a spicchietti.
Metterli in una pirofila e condirli con i restanti ingredienti a parte il parmigiano che metterete solo alla fine prima di infornare.
Un lieve giro d'olio e via in forno a 175° fino a doratura, magari girandoli un paio di volte.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

16 febbraio 2018

TU PORTAMI VIA.....

Il cuore è un muscolo strano a volte batte all'impazzata anche solo al suono di una canzone...
Poi riascoltando bene le parole non solo batte sempre più forte, ma anche le lacrime iniziano a rigare il viso...

Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l'ipocondria
Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita così com'è

Così com'è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l'amarezza dentro a una bugia
Tu portami via
Se c'è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d'uscita mi domando quella giusta chissà dov'è
Chissà dov'è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via

Tu
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all'eternità
Tu non ti arrendere
Portami via dai momenti
Da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
Fabrizio Moro


CUORI DI FROLLA
Vale a dire:
300g di farina 00
110 g di burro
130 g di zucchero
1 uovo
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiano di estratto di vaniglia
confettura di ciliegie
zucchero a velo

Impastare tutti gli ingredienti a parte la confettura e lo zucchero a velo fino ad ottenere un panetto che andrà riposto in frigo per circa 30 minuti.
Prefiscaldare il forno a 180°.
Stendere l'impasto col mattarello fino ad uno spessore di circa 4-5 mm e con un coppapasta a forma di cuore ricavare i biscotti di numero pari. Poi in metà con un coppapasta più piccolo formare il foro centrale.
Posizionare su una placca da forno ricoperta di cartaforno ed infornare a 170° per 10-15 minuti.
Lasciare raffreddare su una griglia prima di farcire con la confettura di ciliegie ed abbinare i biscotti.
Una spolverata di zucchero a velo e tanti baci e coccole....

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

8 febbraio 2018

GIOVEDI' GRASSO...MA NON TROPPO

E siamo già praticamente agli sgoccioli di questo carnevale...
Lo so che carnevale va a braccetto col fritto....ma avevo voglia di cambiare....i cambiamenti servono sempre!!!
Se però volete qualche idea di carnevale fritta non dovete fare altro che cliccare qui, o qui, o qui...e questi sono solo alcune delle ricette fritte!!!





MASCHERE DI CARNEVALE
Vale a dire per la mia frolla alle mandorle:
500 gr di farina 00
50 gr di farina di mandorle
120 gr di zucchero a velo
2 uova intere
250 gi burro
1 pizzico di sale
½ cucchiaino di estratto di vaniglia in polvere
Per guarnire:
cioccolato fondente e zuccherini colorati
Per la frolla mescolare (a mano, con la planetaria o con un mixer) la farina con lo zucchero, il pizzico di sale, la vaniglia in polvere ed il burro freddo a pezzettoni.
Quando il composto sarà ridotto in briciole aggiungere le uova.
Effettuare velocemente questo passaggio per evitare di scaldare troppo l’impasto.
Coprire con pellicola e mettere in frigo per una mezz'ora.
Riprendere la frolla, stendere con un mattarello e ricavare le mascherine usande una sagoma (io me la sono stampata da internet, ma vendono certamente anche gli stampini.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° per 10 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
Nel micro sciogliere del cioccolato fondente e con un pennello da cucina coprire solo una parte di ogni mascherina o tutta a vostro piacere e guarnire con gli zuccherini colorati.
Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

ANCHE LA STAGIONE DELLE ZUCCHE VOLGE AL DESIO....

Sì, mi sa che ormai siamo arrivati al termine della sua stagione...ormai sui banchi dei fruttivendoli se ne vedono davvero poche (evvupre m...