Pagine

16 ottobre 2017

RISOTTO ZUCCHINE DATTERINI E PROVOLA

Buon lunedì....beh di certo ieri si stava meglio!!!!
Mattinata passata a guardarmi il mio pesciolino nuotare (ma dove cavolo trova le energie mi domando si allena dal lunedì al sabato e gli mancava un allenamento anche la domenica????!!!), ma il pomeriggio via libera per le calli e callette di venezia.
Magari vi state chiedendo come mai neanche una foto...beh la risposta è più semplice di quanto potete immaginare: gita inaspettata (per cui niente macchina fotografica) e cellullare completamente scarico (mi ero ripresa il mio pesciolino tra tuffi e vasche a delfino!!!)...vorrà dire che dovrò tornarci e magari condividere con voi qualche foto e non solo dei cicchetti con annesso gotto di prosecco!!!!
Per il momento vi dovrete accontentare di questo risotto che però è stato un successone...con gli ultimi residui dell'orto sono riuscita a far contento il mio pesciolino....per tutti gli altri un sano "ECCHISENEFREGA".
So che dopo tanto allenamento avrebbe bisogno di qualcosina di più, ma mika è più tanto facile...adesso preferisce una terrina di insalata alla carne o al pesce....



RISOTTO CON LE ZUCCHINE DATTERINI E PROVOLA

Vale a dire per 3 persone
2 zucchine dell’orto
5-6 pomodorini datterino
270 gr di riso Carnaroli
vino bianco
brodo vegetale q.b.
provola q.b.

Nel tegame versare un goccio d’olio e rosolare per alcuni minuti le zucchine che avrete precedentemente lavato e grattugiato con la grattugia a fori grandi (o tagliate a rondelle).
Aggiungere il riso e farlo tostare alcuni minuti prima di sfumare con un goccio di vino bianco.
Quando sarà evaporato iniziare a versare il brodo vegetale e cuocere mescolando di tanto in tanto per il tempo indicato nella confezione del riso (di solito 13 minuti).
Alcuni minuti prima della fine cottura aggiungere i pomodorini datterino tagliati in 4 quarti ed unirli al risotto.
Quando sarà pronto togliere dal fuoco e mantecare con la provola tagliata a pezzettini (la quantità va a piacere) e se piace una spolverata di pepe fresco!!!

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



9 ottobre 2017

TORTA DI MELE ALLO YOGURT CON CUORE DI PERA

La ricetta non è mia! E partiamo da questa premessa....
E' sua...sì perchè Damiana è davvero brava in cucina (so che la conoscete benissimo, ma se ancora non è così correte a curiosare le sue delizie sia dolci che salate!!!)
Io me la sono solo adattata a quello che avevo in casa, perchè quando una va a fare la spesa ben pensante che quello che comperà servirà poi a preparare qualcosina di goloso, ma poi passa un pesce palla (no dire palloncino ed anche sgonfio) e si mangia le pere...beh non vi resta che o rimandare (manco morta avevo bisogno di zuccheri!!!) o rimediate uscendo e staccando da quel povero alberello qualche melina (striminzita  causa tempesta!!!)...ma è il risultato che conta e vi garantisco che ne vale la pena....
Io ho anche (ab)usato la cannella perchè mi strapiace e secondo me va sempre a braccetto con le mele e le pere, ma potete saltarla!!!
Damiana mi spighi perchè però la mia pera centrale è diventata scura, mentre la tua è rimasta perfetta?





TORTA DI MELE ALLO YOGURT CON CUORE DI PERA

Vale a dire:
2 uova
90 gr di zucchero
50 gr di olio di semi
250 gr di yogurt bianco zuccherato
100 gr di riso (io fecola)
100 gr di farina per dolci
1 bustina di lievito chimico
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
3 mele del mio giardino
1 perina
zucchero di canna – zucchero semolato – cannella
zucchero a velo

Montare per una decina di minuti le uova con lo zucchero ed il pizzico di sale.
Unire lo yogurt, l’olio a filo e l’estratto di vaniglia, mescolare con una spatola prima di aggiungere le farine ed il lievito setacciati.
Aggiungere le mele tagliate a cubettoni e leggermente infarinate (io ho tenuto ¾ di mela da parte che poi ho tagliato a fette e messe a raggiera sopra l’impasto.
In una teglia diam.18 apribile (la mia è antiaderente, altrimenti ricordarsi di ungere ed infarinare prima) versare il composto. Al centro mettere la perina lavata privata della parte finale.
Prima di infornare ho dato una bella ed abbondante spolverata con zucchero di canna, zucchero semolato e cannella.
Forno preriscaldato a 170° per 50 minuti.
Servire spolverando con zucchero a velo (….e se non vi vede nessuno aggiungere tranquillamente una pallina di gelato…ci starà benissimo!!!!)

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



2 ottobre 2017

HAMBURGER DI MELANZANE E ZUCCHINE

Diciamo che ci scappa sempre un hamburger alternativo senza la presenza del buns, ma che ci posso fare, a me piace!!!!
E poi vi garantisco che siete fortunati, perchè non sempre fotografo e documento le schifezze che mi preparo!!!!
Non ci sono tutte le dosi? sì, lo so....ma mika sempre le ricette nascono seguendo delle dosi precise, anche in questo caso ho buttato alcuni ingredienti direttamente nel mixer (non è di quelli tecnologici che anche pesano e cuociono...è molto basic, old fashion, quasi vintage direi!!!), per cui dovrete andare ad occhio, a gusto, finchè non ho visto che il composto si riusciva a compattare.
Se non avete o non volete usare il pane da bruschetta potete usare il pane grattugiato (io segui i miei gusti, perchè poi lo devo mangiare io!!!)
E diamo inizio ad un'altra settimana....





HAMBURGER DI MELANZANE E ZUCCHINE

Vale a dire:
1 melanzana media
2 zucchine
pane da bruschette
prezzemolo
1 uovo

Per servirlo:
1 pomodoro gigante
maionese

Accendere subito il forno a 200°.
Pulire il pomodoro e tagliarlo a metà. Ungere le due parti tagliate e metterle in forno con la parte tagliata appoggiata su una teglia foderata con carta forno.
Pulire le altre verdure e tagliarle a cubettoni.
Saltarle in padella con un goccio d’olio (io ho fatto prima le zucchine poi le melanzane)
Mettere il tutto nel mixer insieme al pane, al prezzemolo e all’uovo. Salare e pepare a piacere.
Azionare il mixer fino a ridurre a poltiglia (non troppo perché a me piace sentire sotto i denti i pezzi di verdura).
In una teglia antiaderente e con l’aiuto del coppapasta ottenere gli hamburger e cuocere da entrambi i lati (non ci vorrà molto visto che comunque le verdure sono già state cotte precedentemente).
Togliere il pomodoro dal forno, lasciare leggermente raffreddare prima di farcire con l’hamburger di melanzane e zucchine e la maionese.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



26 settembre 2017

MELANZANE AL FORNO FARCITE

Anche quest'anno l'orto ha lavorato abbondantemente.
E sono sincera ho anche sprecato tanto roba, ma ragaz...mika posso mangiare ininterrottamente verdura. Sì perchè gli uomini sto anno se ne sono andati a far del bene in Perù (il piccolo sicuramente ha giocato coi bimbi più che fare il missionario!!!) ed io mi sono goduta la tranquillità ed il silenzio....io e le mie bestioline (Bonnie la gatta e Wilma la gallina) e le mie nuove amicizie.
Sì...in questi ultimi 12 mesi tante cose sono cambiate ed ho dato un cambio anche alle amicizie.  Una sfoltita alle vecchie ed entrate delle nuove.
Sono sincera anche nel dirvi che per un po' posterò ricette fatte nei mesi scorsi, perchè il tempo per scaricare le foto, sistemarle e preparare i post lo sto ritrovando da questa settimana.
Solo ora che la scuola è ripartita a pieno regime e che iniziamo a prendere le misure con gli orari degli allenamenti nella nuova squadra del piccolo e quindi finalmente la mia pausa pranzo è solo mia e ci posso fare quello che voglio (dopo lavare, stirare, sistemare e le solite cose che ci sono in una casa!!!).
Ma sto dilungandomi troppo per i miei gusti...




MELANZANE AL FORNO FARCITE

Vale a dire:
melanzane tonde violetta
prosciutto cotto
trito mix per gratin tutto ad occhio e gusto:
pane da bruschette
prezzemolo
olive taggiasche
noci
filetti di acciughe
1 pezzo di formaggio Gouda
formaggio che fila (io provola)
1 albume

Nel mixer mettere tutti gli ingredienti per ottenere il trito per il gratin ed azionare fino a tritare tutto. Ovviamente ognuno potrà mettere quello che preferisce o che deve finire (ottimo come svuota cassetta dei formaggi!!!).
Prendere le melanzane, lavarle e tagliarle rondelle.
Ungere leggermente ogni fetta e metterla in una teglia foderata con carta forno ed infornare a 170° per 10 minuti poi girarle e lasciarle altri 10 minuti.
Togliere dal forno e lasciarle raffreddare prima di farcirle con prosciutto cotto e formaggio.
Accoppiarle come per formare un panino e passarle prima nell’albume leggermente sbattuto, poi nel mix per gratin.
Infornare nuovamente fino a doratura.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



18 settembre 2017

TORTA ANANAS E COCCO

Di solito l’ananas sciroppata la compero per il mio bimbo che ogni tanto viene assalito dalle voglie e me la chiede.
Ma visto che quel barattolo proprio non voleva andarsene ho pensato bene di utilizzarla per altro….
Sì un bel dolcetto!!!




TORTA ANANAS E COCCO

Vale a dire:
280 gr di farina 00
120 gr di zucchero
50 gr di cocco rapè
3 uova
1 confezione di ananas sciroppata(compreso il succo)
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Mentre il forno andrà a 180° sbattere in una terrina le uova con lo zucchero.
Aggiungere lo sciroppo dell’ananas, la farina 00, il cocco rapè, il pizzico di sale ed il lievito per dolci.
Tenere da parte 6 fette di ananas per decorare la torta, mentre le fette che avanzano andranno tagliate a pezzetti ed inserite nel composto.
In uno stampo foderato di carta forno, versare il composto e sopra decorare con le fette d’ananas tenute da parte.
Infornare e cuocere per 45 minuti (vale sempre la prova stecchino!!!!)
Sfornare e prima di servire spolverare con zucchero a velo

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



7 settembre 2017

TIGELLE RIPIENE

Queste tigelline le preparo molto spesso, perché sono veloci e l’impasto lo si può conservare fino ad un paio di giorni in frigo.
Di solito le preparo normali, ma questa volta le ho fatte ripiene, giusto per variare un po’!!!
La ricetta l’avevo preso da una bustina di lievito istantaneo per torte salate (era la ricetta per la torta al testo)


TIGELLE RIPIENE

Vale a dire:
500 gr di farina 00
250-280 gr di latte (o acqua)
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
2 cucchiai di olio d’oliva
sale q.b.

per farcire:
prosciutto cotto
fontina a fette

Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto bello liscio ed omogeneo. Coprire con pellicola e lasciare riposare fuori dal frigo (minimo 30 minuti).
Stendere l’impasto e ricavare delle ciambelline con l’apposito attrezzo o con un bicchiere. Farcirne una parte con il prosciutto cotto ed un pezzo di fontina e coprire con un’altra cimabellina. Sigillare bene i bordi e cuocere nell’apposita tigelliera o su una padella antiaderente.
Servire calde e se vi avanzano vi basterà scaldarle su una padellina antiaderente o nel tostapane.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

Con questa ricetta partecipo al contest di "Una famiglia in Cucina"

28 agosto 2017

FIORI DI ZUCCA AL FORNO

Con calma rincominciamo a tirare su le saracinesche, a rimboccarci le maniche e si riparte...
Questa ricettina davvero veloce l'avevo preparata tempo fa quando il mio orticello aveva iniziato a regalarci tante zucchine e di conseguenza anche tanti fiorelli ottimi da mangiare sia crudi che cotti, al forno, in padella o fritti. Effettivamente fritti sarebbe la loro morte natuale, ma vi garantisco che anche al forno sono davvero dei bocconcini che serviti come antipasto non vi faranno rimpiangere quelli fritti.
Addirittura il tempo è cambiato, dopo giorni e giorni di sole e caldo, oggi piove (ci voleva una pioggerellina!!).
Dai proviamo a vedere se riusciamo a metterci con la testa in riga....
BUON LUNEDI'
 


FIORI DI ZUCCA CON ACCIUGHE E FORMAGGIO FILANTE AL FORNO

Vale a dire:
4 fiori di zucca
2 acciughe sott’olio
avanzi di formaggio che fili (asiago nel mio caso)
pane grattugiato
prezzemolo

Molto delicatamente pulire i fiori togliendogli il pistillo centrale.
Al centro posizionare mezza acciuga, un pezzo di formaggio e chiudere bene.
Appoggiare su una teglia da forno ed infornare a 180° per 10-15 minuti.
Nel frattempo saltare in una padella il pane con un goccio d’olio ed il prezzemolo tritato.
Servire i bocconcini di fiore di zucca con il pane abbrustolito.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



7 agosto 2017

FRESCA INSALATA CON FIORI DI BRESAOLA

Leggendo sui social ed ascoltando i tg mi pare di capire che del caldo non se ne possa proprio più. O meglio la maggior parte della gente non ne può più!!
Io non mi lamento....e se penso che tra qualche mese potrebbe fare freddo o forse anche freddissimo....no proprio non mi lamento!!!!
Ed ecco perchè per il caldo, ma proprio per la mia costante voglia di insalatone che vi propongo oggi una delle mie ciotolone misto mare!!!!



INSALATONA CON FIORI DI BRESAOLA
(per 1 persona)
Vale a dire
 pomodorini del mio orto
cetrioli del mio orto
uova sode
insalata gentile
olive taggiasche
capperi
bresaola a fette
gherigli di noci
duetto (gorgonzola e mascarpone)
foglie di basilico fresco
condimento a piacere
Mescolare tutti gli ingredianti e condire come più vi piace.
Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

31 luglio 2017

SONO STATA CHIUSA NEL BARATTO

Non chiedetemi il perchè, ma mentre preparavo questo post per la testa mi canticchiavo una vecchissima canzone di Renato Zero (anno 1973) "No! mamma, no!" (Grazie Renato per le canzoni che ci hai e continui a regalarci!!!!)
Sì, nel barattolo così potete portarvela dove volete!!! A me è piaciuta un sacco e spero possa piacere anche a voi. Ovviamente le dosi sono ad occhio (o meglio a gusto!!!)



INSALATA GAMBERI E CECI NEL BARATTOLO
(per 1 persona)
Vale a dire
 pomodorini del mio orto
ceci lessati (in scatola)
cipolla di tropea fresca
olive taggiasche
gamberi
prezzemolo
zeste di limone

sale - pepe - olio evo
Pulire la cipolla e tagliarla a rondelle sottili e metterle ammollo in acqua tiepida (così non farà troppi danni all'alito!!!)
Sgusciare i gamberi e lessarli leggermente in acqua tiepida.
In una terrina metter i ceci (scolati e ben sciacquati!!!), i pomodori, la cipolla, le olive, i gamberi ed il prezzemolo tritato. condire con sale, pepe ed olio e mettere nei barattoli e servire con una grattugiata di zeste di limone.
Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

E per chi non la ricordasse o non la conoscesse vi lascio anche il link per andarla a spolverare

Con questa ricetta partecipo al contest di "Una famiglia in Cucina"


27 luglio 2017

GELATO FURBO AL FONDENTE

Erano davvero tanti anni che non prendevo su la mia valigia e non me ne andavo in vacanza per una intera settimana, lasciando tutto e tutti a casa!!!!
Sì, avevo voglia e bisogno di staccare la spina....ed ogni tanto ci vuole, anzi bisognerà che lo faccia più spesso per ricaricare le batterie mentali e per rendermi conto che la vita va sempre avanti e non aspetta nessuno!!!!
Fortunatamente la compagnia era meravigliosa, per cui ho davvero passato delle giornate indimenticabili, mangiati chilometri di strade desertiche circondati da paesaggi quasi incontaminati (peccato i roghi), tra risate e candando a più non posso, gustando piatti tipici...per terminare le giornate seduti in qualche piazzetta gustando un aperitivo prima di una meritata cenetta!!!
Ma devo ritornare coi piedi per terra....questa ricetta come alcune che pubblicherò nei prossimi giorni erano ferme nella macchina fotografica da prima che partissi ed ora è giusto e tempo che escano a prendere aria!!!!
Ne approfitto per augurare a tutti delle vacanze stupende come le mie!!!


GELATO FURBO AL FONDENTE

Vale a dire:
250 gr di panna da montare non zuccherata
1/2 tubetto di latte condensato (da 170 gr)
2 cucchiai di rum (vi consiglio di usarne uno buono)
150 gr cioccolato fondente (avevo ancora del cioccolato delle uova di pasqua da smaltire

Montare la panna
Sciogliere il cioccolato fondente nel micro o a bagno-maria ed unirlo al latte condensato ed al rum.
Inserire il tutto alla panna montata delicatamente facendo attenzione a non smontare il composto.
Mettere in freezer qualche ora prima di servire.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

12 luglio 2017

WAFFELS CAROTA E PREZZEMOLO

Quando mi preparo le centrifughe un po’ mi dispiace buttare tutti gli avanzi, soprattutto quelli delle carote. E così questa volta ho provato ad usarli per preparare qualcosa.
Ecco a voi i miei waffels preparati con gli scarti della mia centrifuga di carote…ovviamente chi non si prepara la centrifuga può usare le carote grattugiate riducendo la quantità di latte.


WAFFELS SALATI

Vale a dire:
lo scarto della centrifuga di 2 carote
8 gr di lievito chimico per torte salate
170 gr di farina 00
6 gr di sale
30 gr di parmigiano grattugiato
260 gr di latte
1 uovo
prezzemolo tritato q.b.

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti, coprire con pellicola e lasciare riposare.
Intanto scaldare la piastra per waffels.
Versarci un mestolo di composto e cuocerlo come indicato sulla piastra.
Con questa quantità di composto vengono 7 waffels che potrete poi farcire a vostro piacimento.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Famiglia in Cucina – Freschi e leggeri”

RISOTTO ZUCCHINE DATTERINI E PROVOLA

Buon lunedì....beh di certo ieri si stava meglio!!!! Mattinata passata a guardarmi il mio pesciolino nuotare (ma dove cavolo trova le ener...